Seleziona la sezione di tuo interesse:
Indennizzi automatici

Indennizzi automatici

Obblighi di comunicazione in tema di indennizzi automatici - Deliberazione 67/2013/R/Com e S.m.i.

 

Come previsto dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico, tutte le controparti commerciali, come Gelsia Srl, sono tenute ad informare i propri clienti, sulle tempistiche e le modalità per la costituzione in mora e sugli indennizzi riconosciuti in automatico, nel caso di mancato rispetto del normativa da parte della stessa controparte.

 

Gelsia Srl, in caso di mancato pagamento della fattura, potrà inviarle una comunicazione di costituzione in mora, a decorrere dal 15mo giorno successivo alla scadenza indicata nella fattura stessa.

 

Tale comunicazione indicherà che, trascorsi 25 giorni solari dalla data di emissione della comunicazione medesima, in assenza di pagamento, a partire dal terzo giorno lavorativo successivo ai termini sopra indicati, Gelsia potrà richiedere al distributore  la sospensione della fornitura o la riduzione di potenza, ove ne sussistono le condizioni tecniche.

 

Gelsia Srl è tenuta a corrisponderLe un indennizzo automatico, nella prima fattura utile, nei seguenti casi previsti dalla Deliberazione :

a – La sospensione della fornitura/riduzione di potenza avviene nonostante il mancato invio della comunicazione di costituzione in mora: 30 (trenta) Euro

 

b – La sospensione della fornitura/riduzione di potenza avviene nonostante il mancato rispetto del termine ultimo  minimo di 20 giorni solari entro cui il cliente è tenuto a provvedere al pagamento: 20 (venti) Euro

 

c – La sospensione della fornitura/riduzione di potenza avviene nonostante il mancato rispetto del termine massimo di 3 giorni lavorativi tra la data di emissione della comunicazione e la data di consegna al vettore postale (o di 5  giorni lavorativi, qualora il termine ultimo minimo  di 20 giorni solari di cui sopra sia aumentato di un numero di giorni lavorativi pari alla differenza fra il termine di consegna osservato e il termine minimo di 3 giorni lavorativi) : 20 (venti) Euro

 

d – La sospensione della fornitura/riduzione di potenza avviene nonostante il mancato rispetto del termine minimo di 3 giorni lavorativi che deve intercorrere tra il termine ultimo minimo  di 20 giorni sopraindicato entro cui il cliente è tenuto a provvedere al pagamento e la data di richiesta di richiesta di sospensione della fornitura/riduzione di potenza all’impresa distributrice: 20 (venti) Euro

scopri le nostre vantaggiose offerte web Aderisci subito