Seleziona la sezione di tuo interesse:
GESTIONE DELLA FORNITURA

Che cos'è la voltura? Come si richiede una voltura? Quanto costa effettuare una voltura? (subentro tra congiunti per decesso o divorzio/separazione)

La voltura per decesso o separazione/divorzio del titolare della/e forniture  è il  passaggio contestuale  della titolarità della  fornitura da un cliente a un congiunto senza interruzione dell'erogazione di energia elettrica e/o di gas. La  richiesta va presentata, secondo le modalità previste, al venditore che informa il distributore.

I costi sono:

Energia elettrica

- I clienti che hanno un contratto a condizioni regolate dall'Autorità (maggior tutela) devono pagare un contributo fisso di 27,03 € per oneri amministrativi;

- I clienti che hanno scelto il mercato libero devono pagare:

  • un contributo fisso di 27,03 € per oneri amministrativi;
  • un addebito dei costi per la prestazione commerciale come indicato nei singoli contratti.

Gas metano

L'esercente può richiedere al cliente di pagare i costi amministrativi e per la prestazione commerciale, come indicato nei singoli contratti, in base ai prezziari dei diversi distributori.

 

 

L'esercente può comunque richiedere al cliente, al momento della conclusione del contratto, un deposito cauzionale (che verrà addebitato in bolletta)  o altra garanzia e, nei casi previsti dalla normativa fiscale, il pagamento dell'imposta di bollo (14,62 €).

 

Per scaricare la modulistica, clicca qui.

scopri le nostre vantaggiose offerte web Aderisci subito